Legalità

Stiamo assistendo a un significativo incremento dei reati predatori nel terzo Municipio che rischia di mettere in ginocchio la già difficile congiuntura economica. L’escalation dei furti a Gioiellerie e Negozi sta mettendo a dura prova la resistenza di sopportazione dei commercianti che devono essere immediatamente tutelati dalle forze di Polizia, ormai assolutamente insufficienti nel nostro territorio. E’ inconcepibile che un Commissariato come quello di Fidene Serpentara conta un organico attuale di circa 78 unità, quando nel 2003 data in cui si è deciso di decentralo presso l’attuale sede, prevedeva un organico di 150 unità. Analogo deficit di risorse umane contano sia gli Uffici dell’Arma dei Carabinieri che della Guardia di Finanza.

Chiediamo e sollecitiamo gli organi competenti ad intervenire con decisione e tempestività, perché saranno altrimenti responsabili di una pericolosa deriva di “giustizia fai da te”, che metterebbe ulteriormente a rischio i cittadini. Crediamo, tuttavia, utile coinvolgerli nella polizia di prossimità, ma ciò deve essere fatto con criteri e protocolli definiti per valorizzare il loro contributo senza esporli a ulteriori rischi personali. E’ lo Stato che deve occuparsi e garantire la sicurezza dei suoi cittadini.

 

Non ci può essere futuro senza legalità

Uno Stato democratico non può prescindere dalla certezza del diritto e da un capillare controllo del territorio.

Noi possiamo sicuramente incidere per stimolare le Forze di Polizia affinché  predispongano modelli operativi adeguati alle necessità di sicurezza dei cittadini, al fine di contrastare il dilagante fenomeno dei reati predatori.

Uno tra tutti il ripristino sapiente del poliziotto e/o vigile di quartiere, imprescindibile presenza per riconquistare la fiducia dei cittadini e contestualmente contrastare ogni fenomeno di illegalità: furti, rapine, abusivismo commerciale, prostituzione.

Per il contrasto a quest’ultimo fenomeno, in attesa di una riforma legislativa di cui ci faremo pressanti sostenitori, dobbiamo pretendere ed ottenere un costante e pressante intervento delle Forze di Polizia affinché il fenomeno possa essere contenuto.

Per garantire la certezza del diritto, materia che va oltre la nostra competenza, ci faremo portatori instancabili di proposte normative che possano garantire la certezza della pena, quale unico vero deterrente alla consumazione dei reati.