Profilo Personale

Sono nato l’8 febbraio 1958 a Melito di Porto Salvo (RC), paese nativo di mia madre Sgrò Giovanna insegnante elementare.

Ho vissuto fino ai miei studi liceali a Roccella Ionica (RC), paese nativo di mio padre Alfredo, ho due sorelle Emilia, professoressa di Italiano e Silvana, funzionario presso l’Università la Sapienza di Roma.

Ho compiuto i miei studi universitari a Roma dove mi sono laureato in Giurisprudenza a marzo del 1982.

Subito dopo ho superato due concorsi pubblici, uno quale Allievo Ufficiale di Complemento l’altro Allievo Ispettore nella Polizia di Stato. Ho scelto quest’ultima professione e nel 1984 sono stato assegnato come primo incarico alla Direzione Centrale Polizia Criminale – Nucleo Centrale Anticrimine, con l’incarico di responsabile di una unità operativa impegnata nel contrasto alla criminalità organizzata, ricerca dei 30 latitanti più pericolosi e contrasto ai sequestri di persona. Ho compiuto i miei studi universitari a Roma dove mi sono laureato in Giurisprudenza a marzo del 1982. Subito dopo ho superato due concorsi pubblici, uno quale Allievo Ufficiale di Complemento l’altro Allievo Ispettore nella Polizia di Stato. Ho scelto quest’ultima professione e nel 1984 sono stato assegnato come primo incarico alla Direzione Centrale Polizia Criminale – Nucleo Centrale Anticrimine, con l’incarico di responsabile di una unità operativa impegnata nel contrasto alla criminalità organizzata, ricerca dei 30 latitanti più pericolosi e contrasto ai sequestri di persona.

Dopo circa due anni ho superato il concorso pubblico per funzionario di Polizia e nel 1986 sono stato assegnato al Reparto Mobile di Torino, con l’incarico di Comandante di una Compagnia composta da circa 100 uomini. Ho continuato a ricoprire sempre incarichi di comando prima alla Scuola Allievi Agenti di Ventimiglia, poi alla Questura di Roma – Reparto Volanti e Compagnia d’Onore.

Venivo riassegnato nel 1992 alla Criminalpol – Servizio Centrale di Protezione per gestire i collaboratori di giustizia della Sicilia Orientale e della Campania. Nell’ambito della stessa direzione sono stato poi assegnato al Servizio Controllo del Territorio.

Nel 2002 ho lasciato il Dipartimento della Pubblica Sicurezza per assumere l’incarico di dirigente del Reparto prevenzione Crimine di Roma, che aveva competenze interregionali avendo alle dipendenze anche la Sezione del Reparto di Firenze. 

L’impegno profuso ed i risultati conseguiti mi hanno consentito di guadagnare la promozione a Dirigente della Polizia di Stato nel 2005.

Sono stato, quindi, assegnato alla Questura di Roma quale Dirigente del Commissariato Aurelio, poi San Giovanni e da ultimo Fidene Serpentara che ho diretto fino a febbraio dell’anno in corso.